breve biografia

Luisa Valenzano è un’artista figurativa di Casamassima (Ba). Dopo gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Bari, conclusi con 110/110 e lode, opera attraverso le tecniche pittoriche.

 

Ha partecipato e vinto premi in diversi concorsi Nazionali e Internazionali come il 3° posto al Concorso Nazionale “Santa Croce 40 anni dopo” nel 2006 esponendo la sua opera nel Complesso monumentale Santa Croce a Firenze, il 1° Premio al concorso “Colori in emersione” ad Aversa (CE) nel 2008, 2° posto al Concorso “Alda Merini e Guido Bertuzzi” a Milano nel 2010 e 1° posto al Tian Qi Art Contest sempre a Milano nel 2011. Ha all’attivo 4 mostre personali. Tra le esposizioni si menzionano “Incontrarti – le proposte del premio Vasto” presso Palazzo D’Avalos a Vasto nel 2007 e nel 2014, l’esposizione Internazionale “Human Rights?# Memento” a Rovereto  presso la Fondazione Opera Campana dei Caduti del 2014.

 Nel 2015 è invitata a partecipare al progetto di Arte Sacra su una nuova iconografia di Sant’Anna “Credere la Luce” con realizzazione di una Pala d’Altare per la Chiesa di Sant’Anna a Giulianova (Te), patrocinata dalla CEI: l’opera ora fa parte della collezione del Museo d’Arte dello Splendore a Giulianova.

Nel 2017 è stata selezionata al LXI Premio Basilio Cascella 2017 ad Ortona (Ch) nella Biblioteca Diocesana S. Domenico e al Premio Michele Cea a Milano presso Spazio Seicentro.

 

A marzo di quest'anno ha esposto a Roma presso Pio Sodalizio dei Pceni con "La mente artistica - giovani donne a confronto" a cura di Carmine Perito e Annacarla Merone e a Pisa presso il Teatro Lux all'evento "Lungo il confine" a cura di FUCO Fucina Contemporanea.

A giugno espone all'evento internazionale HUMAN RIGHTS?#EDU a Rovereto presso la Fondazione Campana dei Caduti e alla "II Rassegna di Pittura Seghizzi" a Gorizia presso la Galleria Seghizzi a cura di Italo Montiglio.